MdS Editore
Mercoledì, Gennaio 17, 2018
Login Registrati

Accedi al tuo account

Nome utente
Password *
Ricordami

Threnos

Sabato, 05 Luglio 2014 11:43

Lucca Summer Festival

Scritto da 
Vota questo articolo
(2 Voti)
Lucca Summer Festival - 5.0 out of 5 based on 2 reviews
Saranno stasera in Piazza Napoleone i mitici Eagles di "Hotel California" e "Desperado" ad aprire i battenti del diciassettesimo Lucca Summer Festival targato 2014. Dopo un'edizione all'insegna dei grandi cantautori come quella dell'anno scorso (si esibirono Bob Dylan, Mark Knopfler, Neil Young, Leonard Cohen), la line-up del nuovo Summer (ricordiamo che esiste anche un Lucca Winter Festival, la kermesse musicale invernale che si svolge nel teatro comunale del "Giglio"), si rinnova in maniera importante, accontentando palati per nulla affini tra loro. Dall'elettronica, passando per la musica leggera italiana e il rock sofisticato anglosassone fino ad arrivare al blues e alla world music, dal 2 al 26 luglio sul palco allestito nel cuore della citta' si alterneranno interpreti storici e meno esperti, magnati della hit-parade di trent'anni fa o delle attuali settimane.




Come detto in apertura si comincia per l'appunto stasera, 2 luglio, gia' con un'esclusiva nazionale. A 5 anni dall'ultima esibizione al FilaForum di Assago, gli EAGLES la rock band di Los Angeles fondata nel 1971 presentera' la sua unica data italiana nell'ambito del tour "History of the Eagles". Prima dell'uscita di "Long Road Out of Eden", l'ultima fatica discografica risalente al 2007, il quartetto timasto praticamente intatto dal 1977 ad oggi (Don Henley, Glenn Frey, Joe Walsh, Timothy B.Schmidt) aveva dichiarato che probabilmente avrebbe deciso di darci un taglio con la carriera. E invece ce li ritroviamo da piu' di un anno, esattamente dal 25 giugno 2013 in giro per il mondo con un tour che lascia presagire un altro papabile lavoro, questa volta davvero finale, per uno dei gruppi piu' longevi e amati del pianeta.iTst

Il 7 luglio la serata sara' invece impossessata completamente dal potere ipnotico della chitarra e dalle sue camaleontiche effervescenze. Il progetto AN EVENING OF GUITARS sviluppato per l'occasione consistera' in una scalinata di jam-sessions da parte di eminenti interpreti del piu' celebre strumento a sei corde, che a sorpresa concederanno alla platea degli inediti duetti. Tra i protagonisti dell'evento saranno il virtuosista Robben Ford e il collettivo blues della Tedeschi Truck Band (il nome deriva dalla coppia di leaders Derek Truck e Susan Tedeschi), ma non il grande Jef Beck, costretto a rinunciare al suo tour mondiale per problemi di salute.

Tre giorni dopo sempre dall'estero, in special modo dal Regno Unito piomberanno a sconvolgere la tranquillita' all'interno delle mura i folli viaggi elettronici dei PRODIGY, tra i maestri della scena Big beat inglese deli ultimi due decenni assieme a Fat Boy Slim e Chemical Brothers. Nati nel 1990 dagli ambienti dei rave parties britannici, il trio composto da Keith Flint (voce), Maxim Reality (voce rap) e Liam Howlett (tastiere) ha conquistato ben presto le platee di tutto il mondo attraverso il suo ritmo forsennato e inviperito di frizioni e accelerazioni che ha nel brano "Firestarter" del 1997 ilcavallodi battaglia del loro credo musicale.

Chissa' come riusciranno a smaltire i lucchesi i fumi provenienti dai club sotterranei d'Oltremanica in meno di ventiquattr'ore, quelle necessarie per accogliere il giorno dopo, venerdi 11 luglio, la prima in citta' di EMMA MARRONE, l'ultimo fiore al'occhiello della ditta "Amici – De Filippi. Reduce dai successi nei palasport e dalla nomina a rappresentante dell'Italia all'Eurovision 2014 (il contest piu' autorevole della musica europea), la bionda cantautrice pugliese fara' tappa per una delle sei date dello speciale tour "Emma Limited Edition". Per l'occasione la sua performance sara' accompagnata dalla partecipazione straordinaria del cantautore RUFUS WAINWRIGHT, celebre per aver messo in musica i Sonetti di William Shakespeare.

Il 15 luglio si vivra' un ulteriore salto di stile in Piazza Napoleone con l'arrivo della disco music super anni'80 dei CHIC, il complesso funk capitanato dalla vulcanica figura di Nile Rodgers, recentemente ritornato a mettere lo zampino in opere memorabili, come l'ultimo pluripremiato album dei Daft Punk. Pezzi storici quali "Le Freak", Good Times", "Everybody dance" provocheranno un bella pesnte crisi di amarcord tra i reduci dell'epoca d'oro della pista da ballo, e grazie alle capriole ai piatti sciorinate dalla percussionista SHEILA E. anche i non nostalgici godranno di un accattivante spettacolo.

La musica italiana di classe per bocca di una delle sue regine piu' splendide si riappropriera' prepontemente della scena invece giovedi 17 luglio. ELISA, la friuliana che agli inizi della sua cavalcata si affidava interamente all'inglese, incantera' tutta la piazza sotto l'egida illustre di Fiorella Mannoia. Il suo ultimo disco "L'Anima vola" datato 2013 e primo al 100 per cento scritto in italiano , le tante perle passate ("Broken","Luce","Una poesia anche per te"ecc.ecc.) e ancora roventi come l'impressionante duetto di "Ancora qui" con un certo Ennio Morricone, lasceranno senza dubbio un ricordo tangibile nella storia del Summer.

Il day after segnera' invece un inaspettato intermezzo cabarettistico tra i sussulti strumentistici per merito di GIORGIO PANARIELLO nell'atto di unirsi agli spettatori mediante il suo show "E basta 2.0". Monologhi, caratterismi, slogan in una visione panoramica dell'italiano del 2014 scalderanno le tribune di Piazza Napoleone in attesa, appena due giorni dopo dell'appuntamento piu' imperdibile della rassegna.

Domenica 20 luglio infatti sua maesta' STEVIE WONDER vivra' la sua prima volta sul palcoscenico di piazza Napoleone. Spettacolo orchestrato da una delle imprendinscibili anime della gloria del soul, pianista con alle spalle 100 milioni di album venduti lungo il planetario e all'eta' di ventitre anni gia' consegnato agli annali con il Grammy come miglior canzone R'N'B per "Superstition". Superflue e disonorevoli risulterebbero altre oservazioni su cotanto fenomeno.

L'ultima settimana del Lucca Summer Festival vedra' susseguirsi nelle serate del 23, 24 e 26 tre rappresentazioni di culture e modi di fare musica senza alcun punto di raccordo l'uno con l'altro. Il bello corrisponde proprio a questo.

Mercoledi 23 perderanno meta' della loro eta' molte mie coetanee ( io mi aggiro' intorno al quarto di secolo per intenderci) nel momento in cui si ritroveranno a perdere molti freni inibitori al di la' del molto trascurabile dettaglio della perdita della voce al cospetto della reunion dei BACKSTREET BOYS, la piu' famosa boy-band degli anni '90. Il loro "In a world like this tour" riconsegnera' al Vecchio Continente e nella fattispecie a Lucca la formazione originale (Nick Carter, J Mclean, Brian Dittrell, Kevin Richardson e Howie Dorough) di "I want it that way" "Everubody" "The call" in una salsa diversa. Promessa loro.

Poco meno di una giornata per riprendere fiato ed ecco il 24 il Festival riabbracciarsi con un habitue' di piazza Napoleone, ossia il sassofonista napoletano ENZO AVITABILE, grande esponente della world music e dei ritmi mediterranei in generale. Coadiuvato dalla formazione BLACK TARANTELLA e dall'inteprete africano DABY TOURE', Avitabile infiammera' la platea sotto i colpi della sua fusione di partenopeicita', eredita' ebraiche e componenti folkloristiche sterminate.

La chiuscura della manifestazione sara' affidata con un altro coupe-de-theatre al rock psicologico e suadente della band newyorchese THE NATIONAL, trionfatrice ai Grammys del 2013 con il titolo di miglior gruppo alternative. Sodalizio composto dal cantante – profeta Tom Berniger e dalle coppie di gemelli musicisti Dessner e Devendorf, i National condurranno il pubblico alla scoperta degli Stati Uniti degli appartamenti e dei parchi in pieno giorno, delle riflessioni private e dei temi sociali non apparsi sulle cronache internazionali come nel maggior biglietto da visita firmato "High Violet" del 2009.

Detto cio', ho anche detto troppo. Buon Summer Festival 2014 a tutti!

Letto 4559 volte

Articoli correlati (da tag)